Ecco perché amo nuotare di mattina

Si può andare a nuotare più o meno a ogni ora del giorno: alcuni preferiscono rifugiarsi in piscina durante la pausa pranzo, ad altri piace andarci durante il pomeriggio. A me ha sempre affascinato andare a nuotare di mattina. Presto.

Mi piace chiudere lo zaino mentre sono ancora tutti nel letto e scendere silenziosamente le scale, mi piace immergermi tra le vie di una città ancora vuota per poi entrare in una piscina quasi deserta e la cui acqua è mossa da quei pochi guerrieri mattutini che come me amano la solitudine. Alla fine è di questo che si tratta: stare soli, perché di tanto in tanto è bello nuotare da soli.

Leggi anche: ELOGIO DELLO ZAINO DEL NUOTATORE

E allora metti la cuffia, sistemi gli occhialini, sali sul blocco, ti tuffi. L’acqua ti avvolge e ti sconvolge con quel brivido di freddo che percorre tutto il corpo dalla testa ai piedi. Che sia estate o che sia inverno poco importa, quella strana sensazione che ti attraversa la schiena c’è sempre. Bastano pochi secondi e ti senti davvero vivo. Dopo qualche bracciata scivolano via tutti i pensieri che ti hanno turbato lungo la notte e inizi ad assaporare quel profumo di libertà che solo il nuoto ti sa dare.

Ti è piaciuto questo articolo?
VISITA IL NOSTRO SHOP

Rimani solo: siete solo tu e un denso e prepotente profumo di cloro. La corsia ti isola dal resto del mondo. Vasca dopo vasca sfoghi la tensione accumulata e svuoti la tua mente da tutto, proprio tutto. Vasca dopo vasca ti prepari ad affrontare le sfide della giornata e quando termini l’allenamento ti senti ancor più carico ed energico di quando hai iniziato.

Forse è proprio questo il segreto del nuoto. Forse è proprio per questo che amo nuotare di mattina.

 

2 pensieri su “Ecco perché amo nuotare di mattina

  1. guivanna dice:

    Bello questo sito. Io nuoto da dieci anni. Ultimamente mi ero un po’ stufata, cosi’ ho letto su internet e mi sta tornando la voglia. Mi ha coplito il profumo del cloro che e’ come una droga, la sensazione di liberta’ che ti da solo il nuoto e l’idea di non pensare a niente quando ti tuffi in acqua. Io aggiungo che la sensazione che l’acqua da’ sulla pelle e’ bellissima. Ti accarezza. Io poi sono iscritta a Milano in una piscina di 50 metri. E’ il massimo lo so. Ma vorrei diventare davvero brava. ciao ciao

    • Giuliano_staff dice:

      Beh, innanzitutto grazie per i complimenti sul nostro sito, fanno sempre piacere. In quanto al fatto che tu sia tornata a nuotare grazie a ciò che hai letto in giro sul web, vuol dire che sei entrata in contatto con quella parte di noi tutti, malati di cloro, che fanno di questa sostanza l’essenza primordiale da cui, ormai, non ti staccherai più nemmeno tu! Ad maiora semper!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *